3F Antincendio +39 0734 842455 Monte Urano (FM)

Cerca
Close this search box.

Porta Tagliafuoco

è una porta che, considerata la sua elevata resistenza al fuoco, ha la possibilità di isolare le fiamme in caso di incendio. Viene dunque usata come parte di un sistema di protezione passiva, per ridurre la diffusione di fiamme o di fumo tra compartimenti e per assicurare un’uscita sicura da un edificio/struttura.

La resistenza al fuoco di un elemento di chiusura è espressa con un intervallo in minuti, durante il quale il serramento conserva le proprietà di tenuta e/o isolamento termico.

Manichette Antincendio

Manichetta DN45 certificata EN 14540. Raccordi a norma UNI 804 – Legatura a norma UNI 7422.

RACCORDATURA MANICHETTE Tutte le manichette R.M. Manfredi vengono raccordate seguendo gli standard previsti dalla nuova norma UNI 804:2020, che prevede anche l’utilizzo del nuovo raccordo UNI 45 di TIPO C.

L’ottone da noi usato per produrre i raccordi è conforme alla norma UNI EN 1982:2017.

Inoltre, su richiesta, le manichette possono essere raccordate utilizzando i principali raccordi europei quali: STORZ (tedesco) BRITISH STANDARD (inglese) AFNOR (francese).

Cassetta Antincendio

La tubazione è avvolta su una ruota mobile con alimentazione assiale.

La lancia, munita di valvola regolatrice e di chiusura è montata all’estremità del tubo e consente l’erogazione del getto.

Vengono molto usati nelle attività civili, specie negli alberghi, ed anche nelle attività industriali.

Per rischio lieve, in alcuni casi l’apparecchio può essere alimentato da una normale rete idrica senza l’esigenza di una rete dedicata.

Il naspo standard da noi fornito è realizzato per installazione interna a incasso oppure a parete;

Estintore

Contenenti un agente estinguente sotto pressione da proiettare sul fuoco.

Gli estintori sono mezzi di spegnimento manuali.

L’estinzione di un incendio può avvenire infatti con l’ausilio di mezzi di spegnimento manuali.

Gli estintori sono il primo mezzo di estinzione a cui si accede per spegnere un principio di incendio; la loro caratteristica principale è, infatti, la possibilità di intervento rapido e puntuale sul focolaio d’incendio, per sfruttare il fatto che la massima probabilità di successo nello spegnimento si ha proprio nei primi momenti in cui un incendio si sta avviando.

Notifier AM8200

Ogni LIB-8200 può gestire fino a 700 indirizzi logici associati ai singoli componenti dei sensori e moduli ognuno con numerazione fisica fino a159+159. 

Possibilità di configurare ogni loop anche in modalità CLIP (99+99) compatibile con sensori e moduli con questo protocollo.

750mA per ogni loop. Espandibile in rete CanBus con la scheda AM82-2S2C.

Alimentatore interno da 5,5 A.

Dimensioni: 369,8 mm(A) x 445,70 mm(L) x 111 mm(P).

Peso: 3 Kg circa (senza batterie). Temperatura operativa: -5°C ÷ 45°C (consigliata +5°C ÷ 35°C).

Umidità: 5 ÷ 95% (senza condensa). Grado di protezione: IP 30.

Certificata in conformità alla normativa EN 54-2 e EN 54-4 e Certificazione di Sistema EN 54-13. Batterie 2x12V 17Ah non incluse.

Rivelatore di Scintilla EDS EV 395

Viene montato nelle tubazioni o canalizzazioni di trasporto di materiale combustibile di diversa natura, verso un silos di raccolta.

Durante la fase di trasporto può accadere che, mescolata al mate­riale da trasportare, venga trasportata anche qualche scintilla pro­dotta a monte durante le fasi di lavorazione.

Se questa scintilla non viene rivelata e neutralizzata in tempi molto rapidi, una volta arrivata all’interno del silos, può provocare l’in­cendio ed addirittura l’esplosione dello stesso.

Pertanto la rivelazione della scintilla in modo preciso e tempestivo, può essere sfruttata per evitare grandi danni e pericoli alle persone e alle cose e di conseguenza, elevare il livello di sicurezza dell’im­pianto.

Il rivelatore EV395 é in grado di rivelare scintille che passano at­traverso il suo campo di visione anche se queste sono dotate di velocità molto elevata (fino a 100 km/h).

Il rivelatore é dotato di una speciale testa ottica sensibile alla radia­zione infrarossa con campo di visione superiore ai 90 gradi (angolo solido) e di un opportuno circuito elettronico collegato,che prov­vede all’amplificazione e al trattamento del segnale.

Quando il rivelatore EV395 intercetta una scintilla provvede a fare eccitare un opportuno relé d’uscita che potrà essere sfruttato per azionare opportuni avvisatori acustici ed ottici.

Inoltre si potrà atti­vare un impianto speciale a getto d’acqua per l’estinzione della scintilla rivelata.

 

Rivelatore di Fiamma EDS FL45

Essi sono in grado di rivelare la presenza di una fiamma (fiamma bersaglio – vedi dati tecnici più avanti) fino a 25m di distanza, sono facili da installare e risultano particolarmente affidabili.

uesti rivelatori trovano particolare applicazione nei luoghi dove si presume che un incendio possa svilupparsi in modo rapido, come ad esempio nei magazzini di prodotti petroliferi, vernici, materiali plastici, alcoli,ecc.

Il principio di funzionamento di questi rivelatori é la rivelazione della componente infrarossa e ultravioletta della fiamma.

La fiamma infatti emette uno spettro di radiazioni molto ampio che vanno dal campo UV ultravioletto fino all’infrarosso IR.

La rivelazione delle due componenti infrarossa e ultravioletta é una prova certa di presenza di fiamma. Il rivelatore può essere equipaggiato con un sensore UV e fino a 3 sensori IR.

I sensori IR e il sensore UV, attraverso una opportuna finestra di visione, “guardano” la zona sorvegliata.

Quando all’interno di questa si genera una fiamma dovuta ad inizio d’incendio, le radiazioni IR e UV emesse dalla fiamma stessa, vengono prontamente rivelate dal sensore che, tramite opportuna elettronica associata, farà scattare un relé d’uscita per l’invio del segnale di allarme.

L’elettronica di bordo è corredata di speciali algoritmi per conferire al rivelatore una elevata immunità ai falsi allarmi.

Il rivelatore è dotato di regolazione della sensibilità indipendenti per i canali IR e per l’UV in modo da consentire un perfetto adattamento alle condizioni ambientali.

Rivelatore Fumo BDH110

Comprende: una unità di rivelazione, una centralina di controllo, una unità catarifrangente.

Rivelatore di fumo ottico lineare: rivelatore con tecnologia trans-riflettiva dotato di una testina motorizzata che può allinearsi da sola durante la messa in funzione e correggere in continuo la sua posizione nonostante eventuali movimenti dell’edificio.

Inoltre, grazie alla centralina, è possibile controllare queste operazioni da terra.

Il sistema include una testina motorizzata contenente un trasmettitore/ricevitore a infrarossi, una centralina di controllo a terra e catarifrangenti.

La contaminazione da fumo è rivelata dall’analisi del raggio infrarossi di ritorno dal catarifrangente con la possibilità così di registrare una condizione di fuoco ad un livello preliminare.

A terra, la centralina di controllo è usata per operazioni di aggiustamento.

Il sistema standard ha un raggio di copertura fino da 5 a 70m, ma sono disponibili anche due ulteriori kit di estensione della copertura: da 70 a 140m che utilizza 4 catarifrangenti, e da 140 a 160m con 9 catarifrangenti.

Segnalatore Porte Serie Pannelli Usj

Quando i confini risultano singole porte o aperture, quando il piccolo negozio ha uscite US da verificare, insomma quando la protezione del proprio “confine” é necessaria, AVOTEC é presente con i suoi prodotti.

Sirena Serie Star F

Il doppio senso della parola, il RICHIAMO, inteso come aspetto estetico, il richiamo alla campana, ancora oggi utilizzata per la segnalazione di pericolo, ed il RICHIAMO inteso come azione di prestare la dovuta attenzione.


Un oggetto creato da AVOTEC non è mai pensato a caso.